ECDL

ECDL/ICDL (European/Intenational Computer Driving Licence -Patente Europea/Internazionale del computer) è una certificazione riconosciuta a livello internazionale che attesta le capacità nell'uso del personal computer.

In Italia è gestita e garantita da AICA (Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico), ente che rappresenta l’Italia nell’ambito della CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies).

L’Istituto Salesiano ASTORI è Test Center accreditato da AICA per l'erogazione delle certificazioni ECDL PROFILE.

Per ottenere la Patente ECDL Core il candidato deve essere in possesso di un libretto d’esami = Skill Card (valido tre anni dalla data di emissione, acquistabile presso il test center ASTORI) sul quale verrà registrato l’esito dei test superati.

Nell’arco dei tre anni il candidato deve superare i sette test d’esame, corrispondenti alle aree di conoscenza previste. Le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per superare i singoli test sono descritte in un documento denominato Syllabus e fanno riferimento ai seguenti sette moduli d’esame:

  • Concetti teorici di base (Concept of Information and Communication Technology – Test teorico)
  • Gestione dei documenti (Using the computer and Managing Files – Test generico relativo a Windows)
  • Elaborazione testi (Word processing – Test concernente l’utilizzo del programma Word)
  • Fogli elettronici (Spreadsheets – Test concernente l’utilizzo del programma Excel)
  • Basi di dati (Using Databases – Test concernente l’utilizzo del programma Access)
  • Presentazione (Presentation – Test concernente l’utilizzo del programma Power Point)
  • Reti informatiche (Web Browsing and Communication – Test concernente l’utilizzo di Internet)

Fatta esclusione per il modulo teorico, composto da una serie di domande a scelta multipla, gli altri sei esami prevedono una maggioranza di domande che simulano l’ambiente di lavoro delle applicazioni di riferimento.

I test sono erogati con un sistema automatizzato, chiamato ATLAS, in grado di registrare le risposte dello studente e rendere noti i risultati a conclusione dell’esame.

Una volta superate le sette prove AICA rilascia il diploma ECDL CORE riconosciuto a livello internazionale, in tutti gli ambienti di lavoro ed Istituti Universitari.

Il valore della Certificazione ECDL

L'ECDL non costituisce titolo legale di studio, né si configura come qualifica professionale: è un attestato che certifica il possesso, da parte di chi l'ha conseguito, di determinate competenze informatiche di base, definite in base a uno standard internazionale (il Syllabus).

Ai fini del punteggio nei Concorsi Pubblici per titoli (o per titoli ed esami), il Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha dato parere positivo circa la possibilità di includere il Certificato ECDL fra i titoli culturali di merito.

La decisione è comunque a discrezione delle singole Commissioni, che devono valutare se il livello di conoscenze informatiche richiesto per i profili professionali a concorso coincida con il livello formativo garantito dalla Certificazione ECDL.

L'ECDL può quindi essere fatta valere ai fini dell'avanzamento nella carriera nella pubblica amministrazione, ma la decisione è lasciata alle singole amministrazioni.

L'ECDL è comunemente accettato come credito formativo agli esami di Stato (negli istituti scolastici superiori) e in molte università. Tuttavia, in una situazione di crescente decentramento, in cui ogni singolo Istituto scolastico, ogni singolo Ateneo, ogni singola Regione e ogni singola Provincia (da cui dipendono amministrativamente i Centri per l'Impiego) sono autonomi in materia di crediti formativi, non esiste una situazione omogenea per quanto riguarda i riconoscimenti, ed ogni Ente può decidere in proprio se riconoscere un titolo come credito formativo e quale punteggio assegnare.

Pertanto, per ogni caso specifico, la domanda relativa alla validità dell'ECDL come credito formativo e al relativo punteggio assegnato deve essere posta non ad AICA, ma all'Ente presso il quale si intende "spendere" la certificazione ECDL PROFILE, sia esso un Istituto scolastico, un'Università, un Centro per l'Impiego o una Commissione di concorso.

Agli esami di Stato (ex Diploma di Maturità) la valutazione dei crediti formativi, in termini di punteggio, dipende dal Consiglio di Classe in base anche ai risultati raggiunti dallo studente durante l'anno. In base alla normativa sulle autonomie scolastiche, non esiste alcuna disposizione che possa obbligare lo studente delle scuole statali di ogni ordine e grado al conseguimento della Certificazione ECDL.

A livello universitario, sempre in base alla legge sulla autonomia, la decisione se e come (cioè con quale punteggio) riconoscere i crediti spetta alle singole Università. In generale ciascuna Università stabilisce il punteggio da assegnare ai vari crediti formativi, e quindi anche alla Certificazione ECDL, in base alla durata del corso istituzionale previsto per il suo conseguimento.

In attesa di delibere organiche in merito da parte delle Regioni convenzionate con AICA (Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Umbria, Veneto), chi ha conseguito la Certificazione ECDL, per farsela riconoscere dal Centro per l'Impiego (CPI) di competenza, deve fare riferimento al documento Prot. 151/IV del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali datato 4.7.2003. In questo documento, con oggetto "Richiesta di Riconoscimento Certificazione ECDL da parte dei Centri per l'Impiego" (che fa seguito alla lettera prot. 477/03.01 del 26.6.2003) si specifica "…la certificazione ECDL viene attualmente riconosciuta dai CPI e gestito negli applicativi in uso quale titolo valutabile per l'incontro domanda/offerta di lavoro."

Per ulteriori dettagli consultare la pagina

www.aicanet.it