T. +39 041.5987111
E. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

F. +39 041.5903 042

Racconti dei ritiri di quaresima


Il nostro ritiro spirituale

Nel nostro ritiro spirituale abbiamo guardato un video tratto da un racconto di Jean Giono, "l'uomo che piantava gli alberi": parla di come un semplice uomo possa rendere felici più di 10 milioni di persone. Come?Vi stareste chiedendo, con una grande generosità. Questo uomo era un semplice pastore di montagna, che ogni giorno selezionava ghiande per piantarle nella sperduta zona in cui si trovava. Ogni giorno, per molti e molti anni, ignorando guerra e conflitti, piantò querce, betulle, faggi e tanti altri alberi. Anni dopo riuscì a vederli crescere e rendere quella zona sperduta un grande paradiso terrestre.

Si sentiva di nuovo l'acqua scorrere,il fruscio del vento tra gli alberi e i villaggi vicini; che prima erano pieni di follia,  diventavano pieni di persone felici, si vedevano feste, sorrisi, i giovani che ridevano, e tutto questo grazie alla dedizione e alla determinazione di quest'uomo. Ognuno dei miei compagni ha opinioni diverse su questo racconto, ma tutti pensiamo una cosa, che spesso, bisogna rinunciare a quello che si vuole e a quello che si ha per diventare veramente felici e far diventare felici gli altri; anche perché la natura riesce farci trovare pace in noi stessi e con gli altri; se non è questa la felicità non so proprio cosa sia.

Classe 1C

IL RITIRO SPIRITUALE DI QUARESIMA

Il ritiro spirituale è un momento di riflessione in cui noi ci mettiamo a riflettere che cosa andremo ad affrontare. Quello che abbiamo fatto l’undici marzo è stato un ritiro spirituale dedicato alla Quaresima e alla Pasqua.

Questo ritiro è partito subito all’inizio della scuola dove abbiamo fatto la confessione

L’undici marzo abbiamo fatto una riflessione sul momento della Quaresima e della Pasqua.

Poi quel che abbiamo pensato della Quaresima e della Pasqua l’abbiamo messo in pratica un una storia da recitare: Questo testo aveva come indirizzo di cercare di riassumere il significato di aiutare il prossimo e quindi tutti assieme abbiamo (diciamo) tirato giù un testo e questo testo  parla di un una persona ricca e una persona povera che si scambio di anima E la persona ricca dopo aver vissuto l’esperienza di di una persona povera capisce che deve donare di più alle persone bisognose.

Questo ritiro oltre ad essere stato bello è stato anche molto di aiuto per qualche ragazza per qualche ragazzo e anche molto bello perché siamo stati tutti assieme riuniti al posto e di giocare ognuno per conto proprio. Di questo ritiro ci è piaciuto ed è stato diverso dal precedente perché non abbiamo giocato ma abbiamo sfruttato quel tempo per le confessioni e le riflessioni che sono una cosa giusta da fare soprattutto in periodo di Pasqua per chiedere perdono al Signore e arrivare a Pasqua a ringraziarlo senza portarci dietro il peso dei peccati. Dopo aver finito il ritiro ho subito pensato che questo ritiro mi è servito molto.importa se ci divertiamo ma importa di più essere riuniti tutti assieme come Gesù ha fatto l’ultima cena con gli apostoli e scrivere un testo con l’idea di tutti i ragazzi e quindi un testo molto molto bello

La Quaresima è un momento di riflessione nei confronti di Gesù di che cosa gli succederà più tardi a Pasqua; è un momento di rinuncia; di digiuno; di non fare qualcosa per dopo arrivare a Pasqua che puoi recuperi quel che hai rinunciato durante la Quaresima.

La Pasqua è un momento di gioia, di felicità ma anche di riflessione soprattutto nel momento della Messa perché è il giorno in cui Gesù si sacrifica e viene crocifisso per la nostra salvezza quindi bisogna fare una riflessione nei confronti di Gesù, dirgli una preghiera e ringraziarlo per quello che ha fatto per noi. Poi dopo questo momento drammatico della Messa è un momento di gioia e felicità, si festeggia facendo un pranzo tutti riuniti insieme, giocando e rifocillandosi di cioccolata.

E una riflessione può essere che non dobbiamo vedere la Quaresima come una cosa negativa che non ti permette di fare qualcosa ma qualcosa di positivo perché dopo a Pasqua al posto che fare quella cosa che rinunci di fare in modo limitato lo puoi fare per più tempo di cui lo fai di solito (ad esempio se tu di solito giochi due ore con i videogiochi al giorno e rinunci per la Quaresima a giocarci a Pasqua puoi giocare


Casa religiosa collegio salesiano Astori
Via Marconi, 22 Mogliano Veneto (TV)
T. +39 041.5987111 | F. +39 041.5903042 | E. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.I. 00501850267 - Privacy Policy